flowkey – Learn piano with the songs you love
flowkey GmbH
Free – Get on Google Play
flowkey Android app
Mal di schiena pianoforte
Mal di schiena pianoforte
di Jonas Gößling

Come sciogliere i muscoli al pianoforte

Suonare il pianoforte non dovrebbe essere un'attività che provoca stress e tensione muscolare e, ancor meno, non dovrebbe mai essere accompagnata da dolori. Assumendo la posizione corretta, infatti, l'allenamento al pianoforte può persino contribuire a rilassare attivamente i muscoli.

Anche i pianisti più esperti ricorrono ad alcuni esercizi per sciogliere la muscolatura, soprattutto quando lavorano sui punti leggermente più difficili o veloci di un brano, dove le mani si irrigidiscono a causa della tensione e le articolazioni finiscono con l'essere tutte indolenzite. Non a caso, la tendinite è proprio uno dei problemi più frequenti, soprattutto per i principianti. Per questo motivo, specialmente per chi ha appena iniziato, è importante non esagerare e fare diverse pause durante ogni sessione. Prima di iniziare, ti consigliamo di eseguire alcuni esercizi di riscaldamento che ti permetteranno di suonare il pianoforte libero da ogni dolore.

Mal di schiena pianoforte

Riscaldamento ed esercizi per sciogliere i muscoli

Come in ogni sport, sarebbe opportuno fare un po' di riscaldamento anche prima di suonare il pianoforte. In questo modo, si attivano i muscoli interessanti, si suona meglio e si evitano anche i dolori successivi. Gli esercizi sono adatti anche per sciogliere i muscoli che sono diventati un po' tesi durante l'allenamento.

5 brevi esercizi per riscaldare e sciogliere i muscoli ideali per i pianisti di ogni livello

  • Spalle e collo: in piedi, lascia cadere le braccia e solleva le spalle fino all'altezza delle orecchie. Quindi rilassa nuovamente le spalle ed esegui dei movimenti circolari, in avanti e indietro. Successivamente lascia cadere il mento in avanti, sul petto, stendi bene il collo e gira la testa a destra e a sinistra. Ripetere l'esercizio più volte fino a quando non avverti che collo e spalle non sono più tese.
  • Braccia: incrocia le mani l'una nell'altra e stendi le braccia portandole fino a sopra la testa. Immagina di voler toccare il soffitto. Allunga tutto il corpo, sollevandoti sulla punta dei piedi. Ripetere l'esercizio per un paio di volte.
  • Polsi: distendi le braccia in avanti e serra le mani in pugno. Effettua dei movimenti circolari in senso orario e in senso antiorario. Ripetere i movimenti, quindi aprire i pugni e scuotere vigorosamente le mani.
  • Dita: strofina le mani l'una contro l'altra con forza, in modo da riscaldarle. Successivamente stendi le braccia in avanti e apri e chiudi le mani per 10 volte. La cosa importante è formare un bel pugno e poi distendere le dita il più possibile durante l'apertura.
  • Tutto il corpo: alzati e inspira profondamente. Piegati in avanti e cerca di toccare gli alluci con la punta delle dita (non preoccuparti, va bene anche se riesci ad arrivare all'altezza delle ginocchia). Espira mentre ti pieghi in avanti, quindi lascia cadere il corpo. Tornando alla posizione di partenza, allunga tutto il corpo e inspira.
  • Dopo questi esercizi di riscaldamento, brevi ma efficaci, devi solo fare un respiro profondo e sederti al pianoforte.

    Mal di schiena pianoforte

    Posizione corretta al pianoforte

    Una posizione corretta è alla base di un allenamento al pianoforte privo di ogni dolore. Solo sedendosi senza mettere in tensione i muscoli, è possibile esercitarsi più lungo e senza alcun problema. Per prima cosa, è importante scegliere lo sgabello corretto. Deve essere comodo e regolabile, in modo da poterlo posizionare all'altezza giusta. In caso contrario, potresti avere ben presto mal di schiena e dolori al collo. Questo potrebbe verificarsi, ad esempio, se lo sgabello è troppo basso e se è necessario sollevare le spalle o le braccia per raggiungere i tasti del pianoforte.

    Di norma, per la postura è consigliabile sedersi davanti alla tastiera in modo eretto ma rilassato:

    • Lo sgabello deve essere posizionato al centro del pianoforte in modo da sedere direttamente davanti al DO centrale (su una tastiera di 88 tasti è il 4° DO a partire da sinistra)
    • Gambe e braccia devono assumere una posizione ad angolo retto
    • I piedi devono essere posizionati ben saldi sul pavimento, paralleli l'uno accanto all'altro
    • La schiena deve essere mantenuta dritta, mentre spalle e braccia devono restare sciolte e scendere lungo i lati del corpo

    Per non dimenticare subito la posizione da mantenere al pianoforte, immagina di avere un libro sulla testa. Inoltre ricorda che la posizione dello sgabello è corretta solo se le dita riescono a raggiungere la tastiera senza alcuno sforzo e se gli avambracci sono paralleli al pavimento. Le dita e il palmo della mano si inarcano, come se tenessi una pallina in ogni mano. Pur assumendo questa posizione, però, sia le mani che le dita devono essere completamente rilassate. La posizione al pianoforte è corretta solo se le braccia formano un angolo retto e le dita raggiungono agevolmente i tasti del pianoforte.

    Per ulteriori consigli sulla postura corretta e sulla diteggiatura, ti invitiamo a leggere l'articolo 5 errori comuni quando si impara a suonare il pianoforte.

    Seguendo questi utili consigli ed eseguendo gli esercizi di riscaldamento in modo corretto, vedrai che i tuoi muscoli non saranno più tesi e ti divertirai ancora di più allenandoti al pianoforte. Se invece vuoi rendere le tue dita agili e forti, dai uno sguardo a questo articolo 7 esercizi per volare sulla tastiera.

    Dopo così tanto rilassamento, è giunta l'ora di mettersi al lavoro!

    Registrati in poche mosse e guarda come suonare le tue prime canzoni al pianoforte in modo semplice e veloce. Utilizza anche i nostri corsi online "Primi passi" e "Orientamento al pianoforte" per iniziare ad acquisire dimestichezza. Ti auguriamo buon divertimento (e relax!) con le nostre lezioni online :-)!